Tordigliano

La spiaggia di Tordigliano è situata sulla costiera amalfitana a poca distanza da Positano, e si trova in località Tordigliano – Chiosse, nel territorio del del comune di Vico Equense. La spiaggia, tra le più grandi della costiera sorrentina e amalfitana, è composta da 4 spiagge di cui tre minori ed una più estesa; Tordigliano si estende per circa 400 metri, ed è chiamata anche Marina Longa di Tordigliano.

Una volta giunti sulla spiaggia che ha una superficie fatta in prevalenza di ciottoli e delle acque limpidissime si può ammirare uno splendido panorama sugli isolotti de Li Galli.

Punta Campanella

Punta Campanella, è l'estrema propaggine della penisola sorrentina ed è situata nel comune di Massa Lubrense, frazione Termini. Separata dalla Bocca Piccola dall'isola di Capri, essa è sovrastata dal Monte San Costanzo di 497 metri, che fa parte della catena dei Monti Lattari, e ad est è delimitata dalla Baia di Jeranto.

L'area marina circostante è parte integrante della riserva marina protetta di Punta Campanella  istituita nel 1997.

Sul promontorio sorge la Torre di Minerva, fatta costruire da Roberto d'Angiò nel 1335, e rifatta nel 1566. La torre aveva una funzione di allarme in caso di attacchi di pirati e faceva parte di una serie di torri di avvistamento costruite lungo tutta la penisola sorrentina. Sulla torre veniva fatta suonare una campana in caso di allarme.

Grotta dello Smeraldo

La Grotta dello Smeraldo si trova a 5 Km da Amalfi, nell’incantevole baia di Conca dei Marini.

Scoperta nel 1932 da un pescatore locale, la Grotta dello Smeraldo di Conca de' Marini deve il suo nome alla particolare colorazione assunta dall'acqua che riflette la luce che filtra dalle rocce di quel tratto di Costiera Amalfitana, creando effetti cromatici dalle strabilianti sfumature: dal blu cobalto, al turchese al verde smeraldo.

La Grotta dello Smeraldo, che nell'antichità non era invasa dall'acqua, è larga circa 30 metri per 60 e alta 24 metri nei punti più alti, ed è ricca di colonne, stalattiti e stalagmiti dalle forme bizzarre,che creano un ambiente incantato.

Nelle sue acque è possibile inoltre ammirare un affascinante e originale presepe subacqueo, in ceramica di Vietri sul Mare, posto sul fondo della grotta  a circa 4 metri di profondità.
Ogni anno, nel periodo natalizio, dei sub si immergono nelle acque cristalline della Costiera Amalfitana, e adagiano il bambino Gesù sul fondale della grotta.

Recommone

La spiaggia di Recommone affaccia sul golfo di Salerno ed è situata tra Marina del Cantone ed il Fiordo di Crapolla; è ben riparata dai venti occidentali, e ha un fondo di ciottoli che in alcuni punti sono talmente piccoli da sembrare quasi sabbia.

Nella piccola insenatura di Recommone , a livello del mare si trovano varie grotte tra cui la Grotta di Reccommone conosciuta anche come Grotta dei Pescatori così chiamata perché spesso questi andavano ad ancorarsi lì per riposare all’ombra.

Regina Giovanna

I Bagni della Regina Giovanna sono situati al capo di Sorrento, prendono il nome dalla Regina Giovanna d’Angiò, sovrana di Napoli che soleva fare il bagno in queste acque.

Si possono ancora scorgere le rovine della villa romana di Pollio Felice, che qui sorgeva.

La particolarità di questo luogo è il bacino naturale stretto tra le rocce e collegato al mare aperto da una arco, anche esso naturale, un posto dalle acque cristalline e riparate dove poter sostare in tranquillità per una nuotata; proprio come faceva secoli fa la Regina Giovanna.